International Adoption + NOVA

Data26/02/2018
International Adoption e NOVA hanno realizzato un'intesa per l'accompagnamento delle coppie in Italia e all'estero.

International Adoption e Nova condividono identiche finalità di tutela e promozione dei diritti dell'infanzia

e per questa ragione hanno realizzato un'intesa di carattere generale, primo passo di un'auspicata sempre maggiore collaborazione, sia nella fase del conferimento di incarico che in quella di accompagnamento delle coppie in Italia e all'estero.
Sulla base di questa intesa, le due associazioni sono in grado di proporre alle coppie un unico standard di assistenza e formazione, e una destinazione all'estero che comprenda tutti i paesi dove i due enti sono ad oggi operativi (Brasile, Burkina Faso, Colombia, Haiti, India, Perù) nonché tutti quelli che - si auspica - lo potranno diventare a breve (Benin, Mali, Nepal, Repubblica Democratica del Congo).

Il personale dei due enti opera in totale collaborazione, e gestisce insieme ogni fase del mandato.

Riteniamo che il sistema delle adozioni, in ragione delle nuove condizioni che propone, potrà continuare a esistere in un futuro di medio-breve periodo - e soprattutto a esistere in modo virtuoso - solo se gli enti accreditati sapranno modificarsi favorendo l'integrazione delle proprie attività e la condivisione di costi, risorse ed energie.

International Adoption e NOVA scelgono pertanto di imboccare una strada che mette in comune il patrimonio di esperienza maturato in Italia e all'estero, al fine di rendere più incisiva e qualitativamente sempre migliore la propria azione, di garantire al maggior numero possibile di minori orfani o abbandonati una possibilità di sostegno, emancipazione, reinserimento familiare o inserimento in una famiglia sostitutiva, e infine di garantire alle coppie che conferiranno loro mandato un servizio di eccellenza e un percorso di assoluta trasparenza.

Gli obiettivi a breve\medio termine e pienamente condivisi sono:

1. L'aumento dell'impatto positivo - sull'infanzia in modo diretto e sulla società in modo indiretto - dell'attività di adozione.
2. La riduzione dei costi che gli enti sostengono per lo svolgimento delle attività in favore delle famiglie e il conseguente miglioramento del servizio in favore delle coppie.
3. Lo sviluppo delle capacità di intervento progettuale per prevenire il fenomeno dell'abbandono e promuovere l'emancipazione dei minori abbandonati e\o orfani